La telefonata di una bambina alla polizia: “Grazie”