Coronavirus, “600 euro anche alle partite Iva”