Lavoro, Capone “Smart working tra i nuovi modelli da normare”