Ieri sera è “morta” la libertà di stampa e di parola