/

Roma, nuova illuminazione a Piazza del Popolo

ROMA (ITALPRESS) – Prosegue il cammino di luce di Acea nella Capitale che sta dando nuova illuminazione alle piazze e ai monumenti storici della Città Eterna. Dopo San Giovanni in Laterano, Piazza del Campidoglio, piazza Santa Maria in Trastevere, Santa Maria Maggiore, questa sera è toccato ad un altro dei simboli della città: Piazza Del Popolo. A spingere il pulsante di accensione della nuova illuminazione il sindaco di Roma, Virginia Raggi, insieme al Direttore Operativo di Acea, Giovanni Papaleo. Il progetto di light architecture, che ha riguardato nello specifico l’obelisco al centro della piazza, nato dalla collaborazione tra Roma Capitale-Dipartimento Simu e Acea, è stato realizzato dalla multiutility mediante l’utilizzo di sei nuovi proiettori di luci a Led di ultima generazione e con ottiche di precisione che migliorano l’effetto cromatico dell’illuminazione d’accento e producono una riduzione dei consumi energetici, che non arrivano a superare i 300W. L’intervento ha riguardato anche la manutenzione dell’illuminazione della Fontana dei Leoni, costituita da quattro vasche alla base dell’obelisco e da altre due fontane situate ai lati della piazza: la Fontana della Dea Roma e la Fontana del Nettuno. Anche in questo caso i vecchi punti luce, venti per ogni fontana, sono stati sostituiti da quaranta moderni proiettori Led ad immersione.
I nuovi impianti, che vanno a completare la recente trasformazione a Led dei lampioni della piazza, sono dotati di un sistema di telecontrollo che permette di gestire l’illuminazione in maniera più veloce ed efficiente.
“Questa sera – ha detto la sindaca Raggi – continuiamo un percorso iniziato qualche anno fa, illuminando tanti piccoli angoli della nostra città che al buio sembrano scomparire e ci accompagnano durante il giorno. Con queste nuove luci artistiche riusciamo a illuminare queste meraviglie, per noi e per i tanti turisti che torneranno e vogliamo accogliere a braccia aperte”. “Adesso – ha aggiunto – siamo pronti ad accogliere i turisti in un momento in cui la città si rimette in moto. Abbiamo necessità che la città torni a correre e torni il lavoro. In questo momento abbiamo bisogno di restituire fiducia e speranza a tanti lavoratori rimasti drammaticamente senza lavoro. Vedere le persone che si riavvicinano nei locali, grazie ai tavoli all’aperto, ci riempie di speranza e ci fa sorridere”. “Ringrazio Acea – ha sottolineato la prima cittadina – che è il nostro compagno di viaggio. Gli operai di Acea anche durante il Covid hanno lavorato incessantemente, a loro va il mio più sentito ringraziamento. Grazie per avere questa fiducia e speranza, perchè noi continuiamo ad andare avanti”.
“Anche in questa occasione – ha affermato Giovanni Papaleo – il nostro intervento è stato improntato a criteri di innovazione e sostenibilità che hanno determinato la scelta della tecnologia Led. Questi proiettori di ultima generazione riducono i consumi, hanno un’ottima resa cromatica e, con un minimo impatto estetico, aumentano la precisione delle ottiche e esaltano l’architettura di monumenti e fontane. Questo lavoro è stato svolto, con professionalità, competenza e dedizione dai nostri tecnici e, a questo proposito, vorrei cogliere l’occasione per ringraziare tutte le persone di Acea che, anche durante l’emergenza Covid, hanno sempre garantito la sicurezza e l’efficienza dei servizi erogati alla comunità e al territorio”.
Ad arricchire la serata, la proiezione di giochi di luce e videomapping sull’obelisco, sulle fontane e sulla porta di Piazza del Popolo.
(ITALPRESS).