/

Nascondeva 11 pistole in casa a Milano, arrestato

MILANO (ITALPRESS) – Deteneva illegalmente 11 pistole e più di 200 proiettili. E’ quanto hanno scoperto gli agenti della polizia di Stato che, a Milano, hanno arrestato un cittadino italiano, di 38 anni, per detenzione abusiva di armi da sparo e da guerra, del munizionamento e porto abusivo di armi da sparo.
L’operazione è stata condotta dai poliziotti del Commissariato Porta Genova, mentre effettuavano un controllo presso l’abitazione di un’altra persona agli arresti domiciliari in
via Verga. Gli investigatori hanno notato il 38enne mentre entrava nel cortile condominiale. L’uomo, alla vista degli agenti, ha da subito assunto un atteggiamento sospetto, cercando continuamente di nascondere dietro la schiena una borsa a tracolla. I poliziotti hanno così deciso di effettuare un controllo e all’interno della borsa sono state trovate una pistola Browning e un’altra di marca Walther, entrambe prive di cartucce. In casa dell’indagato, all’interno di un armadio, è stato poi trovato un revolver. L’uomo ha dichiarato di avere prelevato quelle armi dall’abitazione della sorella, a Milano, in Piazza della Trinità, appartamento al quale è stata estesa la perquisizione domiciliare. Qui, gli agenti hanno rinvenuto e sequestrato altre 7 pistole e più di 200 cartucce di diverso calibro. Tra queste una pistola da guerra marca Mauser segnalata come smarrita, poi un revolver, una pistola marca Walther e una pistola lanciarazzi non regolarmente denunciate, e infine una pistola marca Walther intestata a persona diversa dal 38enne arrestato. Le restanti armi sono risultate intestate all’ex suocero della sorella, ignara quest’ultima dell’arsenale che l’indagato aveva occultato in un armadio della sua casa.
(ITALPRESS).