/

Al Referendum vince il Sì, alle Regionali tiene il centrosinistra

ROMA (ITALPRESS) – I Sì al 69,33%, i No al 30,67%. Questi i risultati del referendum sul taglio dei parlamentari, dopo lo spoglio delle schede in 47.890 sezioni su 61.622. Lo rende noto il Viminale.
Alle Regionali in Veneto netta affermazione di Luca Zaia, candidato del centrodestra e presidente uscente, che secondo le proiezioni del Consorzio Opinio Italia per la Rai è saldamente in testa con il 74,2%, seguito da Arturo Lorenzoni del centrosinistra al 16,1%.
Centrosinistra avanti in Puglia, Toscana e Campania. Sempre secondo le proiezioni Rai, in Puglia il governatore uscente Michele Emiliano è in testa con al 46%, Raffaele Fitto del centrodestra al 40%. In Toscana Eugenio Giani è al 46,4%, Susanna Ceccardi della Lega al
42,1%. In Campania l’uscente Vincenzo De Luca del centrosinistra è al 60,2%, seguito da Stefano Caldoro del centrodestra al 20,3%.
Giovanni Toti, governatore uscente della Liguria, è nettamente in vantaggio con il 52,9%, secondo le proiezioni Rai. Il candidato del Pd e del M5S Ferruccio Sansa è al 39%.
Nelle Marche Francesco Acquaroli (centrodestra) è in vantaggio con il 48,1%. Maurizio Mangialardi, del centrosinistra, è al 34,7%, mentre il candidato del M5S, Gian Mario Mercorelli, al 10,5%.
In Valle d’Aosta lo spoglio comincia domani.
(ITALPRESS).