/

Coronavirus, Speranza “Non ci sono condizioni per lockdown totali”

ROMA (ITALPRESS) – “Dobbiamo lavorare giorno e notte con grande sintonia tra i livelli istituzionali per evitare i lockdown totali perchè arrivare a un lockdown totale significa far pagare un prezzo enorme al nostro paese e ai nostri concittadini”. Lo ha detto il ministro della Salute, Roberto Speranza, ospite di #Cartabianca su Rai3, rispondendo a una domanda su eventuali lockdown in regioni come la Campania. “In questo momento – ha continuato – i numeri in Italia non giustificano un lockdown totale. Vogliamo ancora lavorare per coltivare questa diversità positiva che oggi abbiamo. Dipenderà dai comportamenti delle persone e dalla nostra capacità di tenuta”. Secondo il ministro, inoltre, “in questo momento non ci sono le condizioni in nessun paese e in nessuna regione italiana per lockdown totali. Poi li valuteremo con grandissima attenzione, mai in una logica di scontro con i governatori ma di condivisione. A marzo avevamo una concentrazione del virus in alcune aree del nord, oggi abbiamo numeri più bassi ma molto più diffusi. Nessun territorio è esente e può sentirsi libero da questa battaglia”.
Sull’ipotesi di una proroga dello stato di emergenza, il ministro ha chiosato: “E’ una valutazione che faremo a ridosso del 15 ottobre. La situazione oggi non è migliore rispetto ai giorni di fine luglio. Faremo una valutazione, ci confronteremo con il parlamento. Io sono per mantenere ancora la linea della massima prudenza”.
(ITALPRESS).