/

Fondo Italiano d’Investimento completa l’ingresso in Maticmind

MILANO (ITALPRESS) – Fondo Italiano d’Investimento SGR, tramite il Fondo FICC (Fondo Italiano Consolidamento e Crescita), ha perfezionato oggi l’ingresso nel capitale di Maticmind Spa, società italiana leader tra i system integrator operanti nel settore ICT, guidata da Carmine Saladino.
L’operazione vede il fondo FICC acquisire una quota di minoranza dell’Azienda tramite un aumento di capitale riservato e segna l’entrata del fondo nel settore ICT; la finalità strategica è rivolta a supportarne la crescita sia organica che per vie esterne, per la creazione di un polo di aggregazione nell’Information Technology, secondo le linee del Piano Industriale di Fondo Italiano d’Investimento “Forward 2023”.
Il Gruppo Maticmind, con oltre 800 dipendenti distribuiti su 11 sedi sparse sul territorio nazionale e con circa 300 milioni di euro di fatturato a fine 2019, è tra i principali system integrator italiani operanti nella vendita di soluzioni e servizi professionali relativi a sistemi di networking, cybersecurity, collaboration, datacenter e application, ma anche cloud migration, IOT e 5G, con clienti sia del settore pubblico che privato.
L’investimento ha come obiettivo l’implementazione di una ulteriore strategia di crescita, prevalentemente tramite acquisizioni, finalizzata al consolidamento del settore ICT e della cybersecurity, ritenuto tra i più strategici in Italia.
Insieme a FICC, hanno partecipato all’operazione Red Fish Long Term Capital (holding di partecipazioni industriali in Club Deal), Tenax QIAIF ICAV (gestito da Tenax Capital) e Green Arrow Private Debt Fund (gestito da Green Arrow Capital SGR).
Fondo Italiano d’Investimento SGR è stata assistita nell’operazione da Boston Consulting Group, KPMG, Studio Legale RCCD, ERM e AON.
Maticmind è stata assistita da Mediolanum Investment Banking, in qualità di advisor finanziario, dallo Studio Legale Bonelli Erede e da Merger come tax e business Advisor.
(ITALPRESS).