/

Nba, debutto rinviato per Melli con i Dallas Mavericks

NRW YORK (STATI UNITI) (ITALPRESS) – Successo dei New Orleans Pelicans che superano i Dallas Mavericks per 112 a 103. Esordio rinviato per Nicolò Meli, lasciato in panchina per tutta la partita dal coach Carlisle contro la sua ex squadra.
Grande protagonista è Zion Williamson che continua il suo score da fare invidia. Così dopo i 39 punti di Denver ne arrivano 38 conditi da 5 rimbalzi e 6 assist. A Dallas non basta Tim Hardaway Jr. scatenato, autore di 30 punti.
Entra nella storia coach Gregg Popovich che ottiene il successo numero 1300 (sono solo in tre) grazie al 120 a 104 dei San Antonio Spurs contro Chicago Bulls. Gli Spurs, pertando si rilanciano nella corsa playoff. Esordio con sconfitta con i Bulls per Nikola Vucevic che mette a referto 21 punti e 4 assist.
Continuano a vincere senza sosta gli Utah Jazz che con il punteggio di 126 a 110 risolvono la pratica Memphis Grizzlies allungando a 19 i successi consecutivi. Donovan Mitchell fiema per la seconda volta in carriera 35 punti in tre quarti.
I Clippers, alla quinta vittoria di fila, superano per 122 a 112 Philadelphia 76ers. Terance Mann raggiunge il suo massimo stagionale 23 punti. Paul George ne mette a referto 24.
Con 21 punti a testa Alec Burks e RJ Barrett consentono a New York Knicks di vincere in casa dei Milwaukee Bucks per 102 a 96.
Out Mitchell Robinson a causa di grave infortunio al piede destro.
Si riscattano gli Houston Rockets che passano sul parquet dei Minnesota Tomberwolves per 129 a 107. Ritorno in campo di Kevin Porter Jr. positivo con 25 punti e 10/15 al tiro. Vittoria concretizzata grazie a un primo tempo da 74 punti.
Anche i Boston Celtics si ipongono in trasferta per 111 a 94 contro Oklahoma City. Jayson Tatum segna 27 punti. Evan Fournier, arrivato nell’ultima giornata di mercato, rinvia il suo esordio con i Celtics, a causa del protocollo anti-Covid.
Vittoria mai in discussione per i Washington Wizards che liquidano Detroit Pistons per 106 a 92. Infortunio per Bradley Beal che in 21 minuti aveva messo a referto 17 punti.
E’ il quarto successo di fila per i Sacramento Kings che mandano a casa sconfitti i Cleveland Cavaliers per 100 a 98. Una vittoria conquistata praticamente alla sirena grazie al duo Fox-Barnes.
(ITALPRESS).