/

La Roma crolla anche a Genova, 2-0 per la Sampdoria

GENOVA (ITALPRESS) – Nuova serata da incubo per la Roma dopo il 6-2 di Manchester. Al “Ferraris” la Sampdoria batte 2-0 la squadra di Fonseca che perde altro terreno rispetto alla Lazio e che vede ore il Sassuolo a -2 nella lotta per il settimo posto che vale un pass per la Conference League. Si tratta della nona sconfitta in trasferta in questo campionato per la Roma, che non ne perdeva tante dalla stagione 2011-12. Buone indicazioni invece per Ranieri che tocca quota 45 punti, migliorando con quattro giornate di anticipo il punteggio dello scorso campionato. Primo tempo a due facce per i giallorossi di Paulo Fonseca. Nei primi 20′ la Roma parte bene e sfiora il gol con Borja Mayoral che ingaggia un duello personale con Tonelli decisivo nel deviare la conclusione a rete dello spagnolo al 2′ e al 14′. Ma alla mezz’ora è la Sampdoria a prendere il sopravvento: al 34′ Damsgaard scarica per l’ex Verre che col piattone da posizione centrale non trova la porta. Al 42′ c’è anche un lampo della Roma: suggerimento di Mkhitaryan per Dzeko che salta Audero ma conclude sull’esterno della rete. Proprio quando la Roma sembra essere sul punto di reagire, la Sampdoria passa in vantaggio al 45′: la conclusione vincente è di Adrien Silva su invito di Thorsby ma l’occasione è viziata dall’incomprensione tra il portiere Fuzato e Kumbulla in fase di impostazione. Nella ripresa, la Roma non trova la scossa. Anzi, la Sampdoria ha l’occasione per portarsi sul 2-0 con una rapida transizione offensiva: ne approfitta Jankto che scatta alle spalle di Santon e batte Fuzato da buona posizione. Piccola reazione per la Roma al 71′: Adrien Silva devia col braccio un cross di Mancini, Sacchi indica il dischetto ma Dzeko sbaglia e si ipnotizzare da Audero. Alla mezzora Ranieri si gioca le carte Ramirez e Keita. Quest’ultimo sfiora il gol al 77′ con una conclusione sporcata da Smalling e deviata in tuffo da Fuzato, che evita il 3-0. Samp in festa, Roma in crisi.
(ITALPRESS).