/

La Samp vince di rigore a Udine, 1-0 firmato Quagliarella

UDINE (ITALPRESS) – Dagli undici metri, il solito Quagliarella regala la vittoria alla sua Sampdoria contro l’Udinese (0-1) alla Dacia Arena. Salvi, e con poco o nulla da dire in chiave classifica, friulani e liguri hanno comunque offerto un match ‘vivò, in cui l’equilibrio è stato il vero protagonista. La prima occasione da gol è per gli ospiti che, al 24′, con Candreva arrivano alla conclusione dai venti metri ma Musso è attento e blocca senza problemi. L’Udinese soffre, e non poco, l’iniziativa dei blucerchiati che, al 31′, sfiorano la rete: controffensiva della squadra di Ranieri e conclusione a rete improvvisa di Gabbiadini. Il pallone sembra ormai destinato a finire in rete ma Musso si supera e con la punta delle dita salva il risultato. Prima dello scadere del primo tempo, al 44’, i padroni di casa si rendono pericolosi. Sugli sviluppi di un corner, il pallone finisce sui piedi di Makengo che, dal limite dell’area, si libera della marcatura e calcia a rete col sinistro ma il pallone, seppur di poco, finisce a lato.
La seconda frazione si apre con la Sampdoria protagonista. Al 50′, Candreva si mette in proprio e, dalla destra, crossa raso al centro dell’area friulana. Il pallone arriva sui piedi di Augello che, da ottima posizione, calcia malissimo. Scampato il pericolo, l’Udinese prova a cambiare marcia ma al 55′ è ancora la Sampdoria a rendersi pericolosa: Gabbiadini arpiona il pallone e al volo calcia forte verso la porta bianconera ma Musso è ancora una volta attento e neutralizza il pericolo, bloccando il pallone. La Samp preme il piede sull’acceleratore; al 63′ l’Udinese per rispondere si affida a De Paul che, palla al piede, fa fuori mezza difesa avversaria, senza poi trovare il colpo vincente. La risposta della Sampdoria è immediata: Gabbiadini libera il sinistro, Becao devia e la sfera, con Musso spiazzato, finisce sull’esterno della rete. La gara sembra ormai finita ma, all’85’, Bonifazi tocca con la mano il pallone in area friulana. Gariglio non ha dubbi: rigore. Dal dischetto si presenta l’ex Quagliarella, che spiazza Musso per la rete che decide la partita.
(ITALPRESS).