/

Clima, Fico “Siamo di fronte a scelte non rinviabili”

ROMA (ITALPRESS) – “Questa così ampia partecipazione dimostra la grande voglia di riprendere a discutere in presenza delle grandi questioni globali, guardandosi nuovamente negli occhi, dopo che per lunghi mesi la crisi pandemica ci ha costretti ad incontri solo virtuali. Credo di interpretare il sentimento di tutti voi augurandomi che questa emergenza possa essere presto definitivamente superata con uno sforzo collettivo di solidarietà che deve unire tutti i Paesi”. Il presidente della Camera Roberto Fico ha aperto così i lavori della riunione parlamentare in preparazione della COP 26, la riunione che come ha spiegato Fico “si inserisce nell’ambito della partnership fra Italia e Regno Unito per l’organizzazione della 26° Conferenza delle Nazioni unite sul clima che si svolgerà a Glasgow fra il 1° e il 12 novembre”.
Per Fico è “fondamentale l’impulso dei Parlamenti per l’effettivo raggiungimento degli obiettivi del contrasto al cambiamento climatico. I Parlamenti possono infatti, da un lato, esercitare la necessaria pressione politica sugli esecutivi per stimolarli a perseguire politiche climatiche all’altezza delle sfide oggi aperte. Dall’altro, essi – in quanto rappresentanti di tutti i cittadini – sono il tramite più efficace per coinvolgere pienamente le persone nelle scelte che ne conseguono”. Sulla minaccia climatica il presidente della Camera ha avvertito che “siamo di fronte a scelte non rinviabili. Scelte che possono comportare a breve termine costi economici o sociali, tuttavia ampiamente inferiori ai benefici derivanti dal passaggio ad un modello di sviluppo sostenibile”.
(ITALPRESS).