/

Pioli “Con l’Inter gara livello Champions, Milan pronto”

MILANO (ITALPRESS) – “Abbiamo recuperato energie. La squadra sta bene. E’ in condizioni ottimali sia a livello mentale che fisico”. Il Milan è carico e pronto a giocarsi il derby con l’Inter da primo in classifica. Per Pioli non è una gara che deciderà ovviamente le sorti del campionato ma “è una partita prestigiosa, l’importante è esserci e vincere – ha aggiunto il tecnico rossonero -. Ibrahimovic è un fenomeno, sta bene e arriva da un’ottima prestazione con la Roma. Lui come i suoi compagni è motivato per fare bene domani”. Nonostante i sette punti di vantaggio del Milan sull’Inter, Pioli crede che i nerazzurri siano favoriti: “Cosa ha in più l’Inter? L’Inter è la
favorita perchè ha vinto abbastanza nettamente il campionato
scorso e sa cosa ci vuole per continuare a vincere. Noi stiamo
bene, il campionato è lungo ma è chiaro che l’Inter è una
squadra molto forte e compatta”. L’obiettivo dei rossoneri naturalmente è quello di provare a vincere per allungare ulteriormente sulla formazione di Inzaghi:”Prepariamo ogni partita per vincere e giocare bene – ha sottolineato Pioli -. L’intenzione è quella di fare i tre punti. Per quanto riguarda il campionato siamo solo alla 12esima giornata. E’ importante per il nostro momento, per i tifosi e per il nostro morale. Non possiamo
guardare troppo avanti perchè manca tanto tempo”. Sulla probabile formazione, Pioli lascia poche indicazioni:”Rebic è recuperato, ha fatto gli ultimi due allenamenti con noi. Florenzi anche ha recuperato così come Ballo-Tourè. Messias lo vedremo dopo la sosta”. Infine, ancora sul derby e la difficoltà di affrontare una formazione come l’Inter, Pioli ha concluso: “Domani è una partita del livello della Champions, il livello è alto e se fai errori li paghi. Dovremo essere ancora più scaltri e furbi. Il nostro percorso prosegue da quasi due anni, abbiamo gettato basi importanti che non crolleranno: da qui dobbiamo andare avanti step by step. Vogliamo tornare a vincere, in Italia e in Europa, dobbiamo credere nelle nostre qualità e nel nostro modo di interpretare le partite, anche se ovviamente andremo incontro a difficoltà. Crediamo in noi, quando credi in quello che fai devi andare oltre i tuoi limiti”, ha chiosato l’allenatore rossonero.
(ITALPRESS).