/

Tre podi e pioggia di record per l’Italnuoto a Kazan

KAZAN (RUSSIA) (ITALPRESS) – Tre medaglie per l’Italia nel penultimo pomeriggio di finali agli Europei in vasca corta di Kazan. L’argento e il bronzo di Matteo Rivolta e Thomas Ceccon nei 50 farfalla e il secondo posto della staffetta azzurra 4×50 stile libero mista portano a quota 24 i podi conquistati dalla delegazione tricolore, che fanno 1000 medaglie totali conquistate all time tra tutti i campionati Europei. Nessun’altra nazione ha ottenuto così tanti podi a Kazan, anche se nel medagliere, dove contano di più gli ori vinti, l’Italia adesso è terza. All’Aquatics Palace, anche in una giornata in cui il bottino è meno abbondante rispetto ai precedenti pomeriggi, non mancano le emozioni e si assiste a una vera e propria pioggia di record italiani battuti. Il primo lo fa proprio Matteo Rivolta nei 50 farfalla (22″14). Dopo il meneghino, nelle varie semifinali di giornata, arrivano a cascata quelli di Alessandro Miressi nei 100 stile (45″87), di Silvia Di Pietro nei 50 farfalla (25″03) e di Lorenzo Mora (1’50″17) nei 200 dorso. Non si ferma ai confini nazionali invece Nicolò Martinenghi, che nei 50 rana fissa direttamente il nuovo record dei campionati (25″37). E questi riscontri cronometrici importanti non possono che coincidere con qualificazioni alle finali. Nell’ultimo giorno di gare, sarà un vero e proprio esercito di italiani ad andare all’assalto delle residue medaglie disponibili.
(ITALPRESS).